Storia

La nostra storia inizia nel 1948 con la nascita del nostro babbo Venio a San Donato, un piccolo borgo di poche case a pochi chilometri da San Gimignano in direzione Volterra. A quei tempi nostro nonno Libero era un commerciante di bestiame: mentre le pecore erano in attesa di essere vendute nostra nonna Imola si occupava di loro e le mungeva; con il latte ottenuto produceva qualche forma di formaggio che le persone del paese venivano ad acquistare a casa sua: così, quasi per caso, è nata la nostra tradizione di Casari.

Nel nostro podere di Castel San Gimignano che si chiamava “Il Cardino” nostra nonna e poi nostro babbo Venio hanno iniziato a produrre formaggio: il latte era lavorato a crudo con la “presura” (caglio vegetale) e stagionato su assi di legno, non in cella frigorifera ma in una stanza della casa.

Da questi ricordi è nata la voglia di riscoprire questi vecchi sapori e questi antichi procedimenti di lavorazione. Anche la forma di “Cardino” è stata ripresa dal ricordo dei vecchi coccini di terracotta che venivano usati da nostra nonna. Sono nati così i nostri formaggi a caglio vegetale che ricordano le nostre origini.